Cose dell’altro mondo

Conversando con Claudio Baglioni tra musica, web e social network, storie di un viaggio oltre frontier@

di Gianfranco Valenti 


“Facebook? Chi entra in questi contesti, in questi meccanismi intricati, non lo fa per sapere e per conoscere, ma quasi sempre per spiare. Trincerandosi. Forse, perché spesso chi si nasconde conserva le forze, recupera la freschezza per l’ultima battaglia…”
(Claudio Baglioni)

“Nell’era della comunicabilità più assordante aumenta l’incomunicabilità silente. Capirete con quale spirito, da eremita, mi sono affidato alle analisi di Gianfranco Valenti. Alla fine ho disegnato un pupazzo e sotto ho scritto: siamo quello che l’intelligenza ci lascia e si prende”.
(Vincenzo Mollica)

Cose dell’altro mondo è un saggio sull’idea di viaggio virtuale, sul rapporto con l’altro a 360 gradi, sulla comunicazione nuova, ed è anche una tavola rotonda con eccellenze del mondo accademico che interrogano sul trinomio tv-Web-socialità: MarioCaliguri, Mario Morcellini, Raffaele Sibilio e Giorgio Simonelli.

“Il web è anche un modo di viaggiare, restando seduti. Ed è proprio il viaggio il sottile filo verticale che tiene insieme questo libro. Chi intraprende un viaggio deve essere affamato e deve programmare solo in parte il proprio itinerario”. (Camilla Raznovich)

di

“Facebook? Chi entra in questi contesti, in questi meccanismi intricati, non lo fa per sapere e per conoscere, ma quasi sempre per spiare. Trincerandosi. Forse, perché spesso chi si nasconde conserva le forze, recupera la freschezza per l’ultima battaglia…”
(Claudio Baglioni)

“Nell’era della comunicabilità più assordante aumenta l’incomunicabilità silente. Capirete con quale spirito, da eremita, mi sono affidato alle analisi di Gianfranco Valenti. Alla fine ho disegnato un pupazzo e sotto ho scritto: siamo quello che l’intelligenza ci lascia e si prende”.
(Vincenzo Mollica)

Cose dell’altro mondo è un saggio sull’idea di viaggio virtuale, sul rapporto con l’altro a 360 gradi, sulla comunicazione nuova, ed è anche una tavola rotonda con eccellenze del mondo accademico che interrogano sul trinomio tv-Web-socialità: MarioCaliguri, Mario Morcellini, Raffaele Sibilio e Giorgio Simonelli.

“Il web è anche un modo di viaggiare, restando seduti. Ed è proprio il viaggio il sottile filo verticale che tiene insieme questo libro. Chi intraprende un viaggio deve essere affamato e deve programmare solo in parte il proprio itinerario”. (Camilla Raznovich)

Disponibile in

Brossura

Genere Coedizioni
Edizione 2011
Listino € 13,00
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook

12