Il diritto al pluralismo dell’informazione In Europa e in Italia

di Autori vari 


Il libro si occupa del diritto al pluralismo informativo come una componente
essenziale della libertà di espressione e come elemento fondamentale di una società democratica. Si tratta di un tema di grande attualità e di sempre maggiore interesse, poiché i continui progressi tecnologici nel settore dei media impongono un rapido aggiornamento del quadro normativo che deve regolare la materia in maniera equa ed efficace. D’altra parte, tale diritto viene ormai  disciplinato da una pluralità di sistemi giuridici, che hanno origine diversa e talora anche obiettivi diversi, ed è pertanto necessario non confinare l’analisi  entro i limiti dell’ordinamento giuridico italiano. Infatti, le varie problematiche che si pongono sono state affrontate e sviluppate nel quadro del sistema giuridico  creato dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e dal suo organo di controllo, del diritto dell’Unione europea e del diritto costituzionale italiano.
Soltanto questa prospettiva più ampia consente di cogliere i risultati normativi  finora raggiunti; ma anche le numerose carenze e lacune che ancora esistono, specie in Italia, e che richiedono con urgenza di essere colmate.

di

Il libro si occupa del diritto al pluralismo informativo come una componente
essenziale della libertà di espressione e come elemento fondamentale di una società democratica. Si tratta di un tema di grande attualità e di sempre maggiore interesse, poiché i continui progressi tecnologici nel settore dei media impongono un rapido aggiornamento del quadro normativo che deve regolare la materia in maniera equa ed efficace. D’altra parte, tale diritto viene ormai  disciplinato da una pluralità di sistemi giuridici, che hanno origine diversa e talora anche obiettivi diversi, ed è pertanto necessario non confinare l’analisi  entro i limiti dell’ordinamento giuridico italiano. Infatti, le varie problematiche che si pongono sono state affrontate e sviluppate nel quadro del sistema giuridico  creato dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e dal suo organo di controllo, del diritto dell’Unione europea e del diritto costituzionale italiano.
Soltanto questa prospettiva più ampia consente di cogliere i risultati normativi  finora raggiunti; ma anche le numerose carenze e lacune che ancora esistono, specie in Italia, e che richiedono con urgenza di essere colmate.

Disponibile in

Brossura

Genere Informazione - Servizio Pubblico
Edizione 2012
Listino € 16,00
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook