Il dragoncello e l’acqua santa

Dalla “Prova del Cuoco” le ricette per un cibo “divino”

di Suor Stella Okadar 


Questo libro vuole avvicinare il lettore alle tradizioni alimentari della Croazia, partendo dal presupposto che la tavola «ha sempre aggregato, ha offerto occasioni di incontro, scambio e contatto tra diverse culture, mentalità e popoli, stemperando spesso situazioni difficili, favorendone soluzioni positive e ricomposizioni a volte impensate»(dall’introduzione di Suor Stella Okadar).La Croazia è un Paese ricco di tradizioni culturali, letterarie, storiche, spirituali e artistiche, ma anche caratterizzato da una tradizione alimentare ispirata alla semplicità e alla genuinità. Le ricette descritte da Suor Stella -dagli antipasti e spuntini ai dolci -sono ispirate al rispetto per i profumi e i sapori naturali degli ingredienti utilizzati, il cui “incontro” deve essere alla base di una corretta e sana alimentazione, considerata come la medicina più efficace contro gli eccessi di un approccio scorretto al cibo. Il cibo visto non solo come “appagamento di una necessità”, ma anche come espressione della “gioia della convivialità”.

di

Questo libro vuole avvicinare il lettore alle tradizioni alimentari della Croazia, partendo dal presupposto che la tavola «ha sempre aggregato, ha offerto occasioni di incontro, scambio e contatto tra diverse culture, mentalità e popoli, stemperando spesso situazioni difficili, favorendone soluzioni positive e ricomposizioni a volte impensate»(dall’introduzione di Suor Stella Okadar).La Croazia è un Paese ricco di tradizioni culturali, letterarie, storiche, spirituali e artistiche, ma anche caratterizzato da una tradizione alimentare ispirata alla semplicità e alla genuinità. Le ricette descritte da Suor Stella -dagli antipasti e spuntini ai dolci -sono ispirate al rispetto per i profumi e i sapori naturali degli ingredienti utilizzati, il cui “incontro” deve essere alla base di una corretta e sana alimentazione, considerata come la medicina più efficace contro gli eccessi di un approccio scorretto al cibo. Il cibo visto non solo come “appagamento di una necessità”, ma anche come espressione della “gioia della convivialità”.

Disponibile in

Brossura

Genere Culture
Edizione 2013
Listino € 11,00
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook