Il segno del telecomando

di Biagio Proietti  Maurizio Gianotti 


Nel 1954 inizia l’avventura della Rai, e con essa la realizzazione dei  primi sceneggiati: ai tempi erano adattamenti da opere letterarie, oggi è la  moderna “fiction”. Il segno del telecomando affronta l’entusiasmante  viaggio da quelle lontane origini fino al 2014, e lo fa non solo ricostruendo  la storia delle numerosissime produzioni Rai, ma cercando di andare anche oltre  lo schermo, affidandosi alle testimonianze di quelle persone – autori, registi,  attori, critici – che hanno reso il settore televisivo un tassello fondante  della vita del nostro Paese. La storia della fiction Rai è un ritratto degli  italiani degli ultimi sessant’anni e di ciò che più li ha emozionati. Gli  amanti del dramma o della commedia romantica, gli appassionati del genere  giallo o poliziesco, coloro che ricordano con affetto le cure del dott. Manson  nella Cittadella, i casi di Nero Wolfe, Le inchieste del  Commissario Maigret, quelli che negli ultimi anni hanno seguito con  passione le avventure del Commissario Montalbano, di Don  Matteo o di Un posto al sole, troveranno qui il piacere di  incontrare i propri beniamini e chi li ha creati, e di scoprire, anche, artisti  che hanno contribuito al loro successo e che sovente sono rimasti dietro le  quinte. Il segno del telecomando è la testimonianza di una televisione  che nel corso degli anni ha spesso cambiato faccia ed è riuscita a influire  sulla vita degli italiani. A volte anche cambiandola. In meglio, speriamo.

di

Nel 1954 inizia l’avventura della Rai, e con essa la realizzazione dei  primi sceneggiati: ai tempi erano adattamenti da opere letterarie, oggi è la  moderna “fiction”. Il segno del telecomando affronta l’entusiasmante  viaggio da quelle lontane origini fino al 2014, e lo fa non solo ricostruendo  la storia delle numerosissime produzioni Rai, ma cercando di andare anche oltre  lo schermo, affidandosi alle testimonianze di quelle persone – autori, registi,  attori, critici – che hanno reso il settore televisivo un tassello fondante  della vita del nostro Paese. La storia della fiction Rai è un ritratto degli  italiani degli ultimi sessant’anni e di ciò che più li ha emozionati. Gli  amanti del dramma o della commedia romantica, gli appassionati del genere  giallo o poliziesco, coloro che ricordano con affetto le cure del dott. Manson  nella Cittadella, i casi di Nero Wolfe, Le inchieste del  Commissario Maigret, quelli che negli ultimi anni hanno seguito con  passione le avventure del Commissario Montalbano, di Don  Matteo o di Un posto al sole, troveranno qui il piacere di  incontrare i propri beniamini e chi li ha creati, e di scoprire, anche, artisti  che hanno contribuito al loro successo e che sovente sono rimasti dietro le  quinte. Il segno del telecomando è la testimonianza di una televisione  che nel corso degli anni ha spesso cambiato faccia ed è riuscita a influire  sulla vita degli italiani. A volte anche cambiandola. In meglio, speriamo.

Disponibile in

Brossura

Genere Cinema e Fiction
Listino € 18,00
  • Disponibile
  • Acquista

Brossura

eBook

12