Piero Maccarinelli


Nato a Brescia, Piero Maccarinelli si diploma regista nel 1979 alla Civica Scuola del Piccolo di Milano con lo spettacolo Törless Studi 1- 14 da Musil. Come regista assistente collabora in teatro con Maurizio Scaparro e nel cinema con Ermanno Olmi. Nel 1991 riceve il Premio Idi per le sue regie di autori italiani, e per la regia di Giacomo il Prepotente. Fonda la Tea. Da allora inizia un’attività continua di letture e mise en espace per la diffusione e la conoscenza della drammaturgia contemporanea italiana in collaborazione con, fra gli altri, il Gabinetto Viessieux, l’Eti, la Fondazione Orestiadi di Gibellina e La Biennale di Venezia. Ha firmato la regia di più di 100 spettacoli per Teatri Stabili Pubblici e per importanti Compagnie private su testi di Bernhard, Kezich, Pirandello, Euripide, Ibsen, Manfridi, Cavosi, Ricci/Forte, Shakespeare, Barthes, Reza, de Marivaux e Siciliano, dirigendo, fra gli altri, Valeria Moriconi, Massimo De Francovich, Mariangela Melato, Umberto Orsini, Milena Vukotic,, Anna Maria Guarnieri, Remo Girone, Luciano Virgilio, Gianrico Tedeschi, Anna Proclemer, Rossella Falk e Giovanna Mezzogiorno. Idea con Netta Vespignani ed Enzo Siciliano la mostra “Sotto le stelle del ’44” al Palazzo delle Esposizioni di Roma. È stato Consigliere di Amministrazione della Mikado Film. Nel 2001 è coideatore – con Walter Veltroni e Maria Ida Gaeta – e regista stabile del Festival delle Letterature alla Basilica di Massenzio. Ha ideato e diretto numerosi eventi-spettacolo fra cui “Il cinema va di moda”, per la Festa del Cinema di Roma, con Gabriella Pescucci e Armando Trovajoli presso l’Auditorium. Nel 2004 fonda l’Associazione Artisti Riuniti.

Nato a Brescia, Piero Maccarinelli si diploma regista nel
1979 alla Civica Scuola del Piccolo di Milano con lo spettacolo Törless
Studi 1- 14 da Musil. Come regista assistente collabora in teatro con
Maurizio Scaparro e nel cinema con Ermanno Olmi. Nel 1991 riceve il Premio Idi
per le sue regie di autori italiani, e per la regia di Giacomo il Prepotente.
Fonda la Tea. Da allora inizia un’attività continua di letture e mise en
espace per la diffusione e la conoscenza della drammaturgia contemporanea
italiana in collaborazione con, fra gli altri, il Gabinetto Viessieux, l’Eti,
la Fondazione Orestiadi di Gibellina e La Biennale di Venezia. Ha firmato la
regia di più di 100 spettacoli per Teatri Stabili Pubblici e per importanti
Compagnie private su testi di Bernhard, Kezich, Pirandello, Euripide, Ibsen,
Manfridi, Cavosi, Ricci/Forte, Shakespeare, Barthes, Reza, de Marivaux e
Siciliano, dirigendo, fra gli altri, Valeria Moriconi, Massimo De Francovich,
Mariangela Melato, Umberto Orsini, Milena Vukotic,, Anna Maria Guarnieri, Remo Girone,
Luciano Virgilio, Gianrico Tedeschi, Anna Proclemer, Rossella Falk e Giovanna
Mezzogiorno.
Idea con Netta Vespignani ed Enzo Siciliano la mostra
“Sotto le stelle del ’44” al Palazzo delle Esposizioni di Roma. È stato
Consigliere di Amministrazione della Mikado Film.
Nel 2001 è coideatore – con Walter Veltroni e Maria Ida
Gaeta – e regista stabile del Festival delle Letterature alla Basilica di
Massenzio. Ha ideato e diretto numerosi eventi-spettacolo fra cui “Il cinema va
di moda”, per la Festa del Cinema di Roma, con Gabriella Pescucci e Armando
Trovajoli presso l’Auditorium.
Nel
2004 fonda l’Associazione Artisti Riuniti.

Scritti da Piero Maccarinelli