TEMPO DI LIBRI: L’ITALIA NASCOSTA DI BEVILACQUA

 

23/04/2017 – 14:58

“E’ una guida per quelli che vogliono andare oltre il classico e vedere qualcosa in più perché l’Italia nascosta ha migliaia di borghi e tutti hanno qualcosa da raccontare”. Parola di Osvaldo Bevilacqua intervenuto sul palco Rai della nuova Fiera dell’editoria italiana in corso a Milano per presentare “L’Italia nascosta”, edito da Rai Eri, nel quale il conduttore della fortunata trasmissione di viaggi e turismo di Rai2 “Sereno Variabile” racconta le bellezze d’Italia.
“Quando ho cominciato questa “avventura” mi sono chiesto come avrei fatto a raccontare in un volume la mia escursione lunga ben 39 anni” – ha detto il conduttore che è da sempre al timone della più longeva trasmissione televisiva di viaggi al mondo.
Questo libro è davvero fonte d’ispirazione per il viaggiatore a caccia di curiosità e luoghi nascosti. Borghi pieni di fascino come Ruviano, in provincia di Caserta, dove si svolge anche una divertente “festa dei cornuti”. O come Le Piastre, in provincia di Pistoia, che da qualche anno invece accoglie il campionato italiano della bugia oppure la cittadina di Piobbico, in provincia di Pesaro Urbino, dove è nato il club dei brutti che attribuisce il premio “no-bel”. Insomma un viaggio che percorre in lungo e in largo la penisola e ne svela piccoli e grandi segreti.
Dai viaggi di Bevilacqua all’ironia di Ciro Giustiniani, uno dei volti di “Made in Sud” sul palco Rai per presentare il suo libro “Per mia mamma sorridere era già in italiano”, edito da Rai Eri. Napoletano, adolescenza a San Giorgio a Cremano e nel quartiere periferico di Barra, a Napoli, per proseguire con una scelta professionale piuttosto estrema con il doppio mestiere di cabarettista e sindacalista CGIL… Due attività difficili da conciliare. O invece più simili di quanto si creda? Mescolando narrazione, calembour, monologo di cabaret, prende vita un’opera originale, una storia di vita esilarante e dissacrante che fa per il proletario urbano ciò che Paolo Villaggio ha fatto per l’impiegato: si tuffa al fondo del suo sconforto per ripescarne, trionfalmente, tra un sorriso e una stretta al cuore, la tragicomica epica quotidiana.
 Guerra Fredda…
Vai a tutte le notizie

altre news